Prossima fermata 2019?

Volksbühne, Berlino, 25 maggio

#ReturnToBerlin

Riguardo a:

L'Evento

Abbiamo lanciato il Movimento per la Democrazia in Europa (DiEM25) al Volksbühne di Berlino il 9 febbraio 2016. Da allora le nostre previsioni sul percorso di disintegrazione della nostra Unione Europea si sono sfortunatamente avverate: la Brexit, l’ascesa dei nazionalismi, un’Eurozona più lacerata e in avanzato stadio di decomposizione, l’UE sempre più alla deriva verso il fallimento e l’autoritarismo.

Juncker, la Merkel e compagnia, non sono né capaci e né disposti a proporre quell’agenda progressista per l’Europa che potrebbe fermare l’emorragia, si stanno rassegnando alla prospettiva di questa disintegrazione e propongono idee sciocche come quelle delle “velocità multiple” e delle “geometrie variabili”. Intanto alcuni progressisti propongono persino di permettere all’Europa di disintegrarsi, cosicché tutti i poteri torneranno nelle mani degli Stati nazionali.

Ma non deve per forza andare a finire così.

Noi di DiEM25 abbiamo un’opinione diversa. Lo scorso marzo, lanciando il New Deal per l’Europa, la nostra agenda progressista ed internazionalista per la società e l’economia, abbiamo risposto alla domanda: Cosa dovremmo fare per stabilizzare e salvare la nostra Unione Europea?

Il 25 maggio DiEM25 tornerà al Volksbühne per rispondere ad un’altra cruciale domanda: Come possiamo metterlo in pratica?

Unisciti a noi! C’è ancora tempo per agire e la tua partecipazione è essenziale alla nostra lotta comune.

***

Noi di DiEM25 abbiamo scelto di non avere mai sponsor aziendali, di non avere legami con nessuno e di mantenere come unica dedizione quella verso l’idea che l’Europa debba democratizzarsi, altrimenti si disintegra. I nostri fondi derivano esclusivamente dai contributi dei nostri iscritti.

Per poterci capire tra di noi durante l’evento del 25 maggio al Volksbühne, ci serve la traduzione simultanea. Questo implica che dobbiamo pagare degli interpreti professionisti e l’uso dei macchinari necessari. La modesta cifra richiesta per l’ingresso (8 euro) è un contributo per il movimento – prima dell’evento pubblicheremo la ripartizione dei costi da sostenere e le modalità di utilizzo dei fondi raccolti.

Uno sguardo al:

Programma

25 maggio

Sala Roter, Sala Grüner, Teatro Volksbühne

10.00-11.00 (Rosso)
Conferenza stampa nella sala Roter
Yanis Varoufakis e Srećko Horvat

12.00 (Rosso)
Benvenuto (DSC di Berlino)

12.30 (Rosso)
Rete distribuita di collettivi, gruppi locali e democrazia dalla base – Parte I
La Democrazia in DiEM25

13.30 (Rosso)
La diversità in DiEM25: Parte I – Gender (1)
Gruppo Europeo su questioni di Gender

14.30 (Rosso)
I collettivi spontanei di DiEM25 e il multipartitismo
DSC Berlino

15.40 (Rosso)
Come gestire il New Deal
DSC Belgrado

16:20 (Rosso)
Un New Deal per l’Europa

Speaker: Yanis Varoufakis (da confermare)

17:20 (Rosso)
Costituzione Europea: Le prime idee
DSC Asturias

12.00-13.30 (Verde)

Tavola rotonda: “DiEM25 @ G20” nella sala Grüner
Con: Srećko Horvat (DiEM25), Sören Altstaedt (DiEM25), Heike Löschmann (HBS / G20 Altersummit)

13.30 (Verde)
Verso una Internet per la gente: Un New Deal progressista per la tecnologia – introdurre il settimo pilastro del New Deal per l’Europa di DiEM25 nella sala Grüner
Conducono: Renata Avila, Aral Balkan

20.00-22.30 (Verde)
Evento centrale sul palco principale del Volksbühne
Traduzione simultanea (inglese-tedesco) e streaming dal vivo

26 maggio

Università tecnica di Berlino

12.00
Benvenuto
DSC Berlino

12.30
“Rendiamo democratiche l’innovazione e la produzione! “
DSC Berlin

13:40
Diversità in DiEM25: Parte I – Gender (2)
Gruppo Europeo su questioni di Gender

15:00
Imparare dalla Yugoslavia
DSC Ljubljana & Belgrade

15:40
Francia: le elezioni e le loro conseguenze per l’Europa
DSC Lione

16:30
I DSC e l’Eventwork. L’arte nella matrice quadridimensionale dei movimenti sociali contemporanei: un Remix.
DSC Berlino

17:20
Rete distribuita di collettivi, gruppi locali e democrazia dalla base – Parte II
La Democrazia in DiEM25

Nota di traduzione: il programma è stato tradotto in italiano il 22/05/2017, vi consigliamo di controllare la versione in inglese per eventuali aggiornamenti

Incontra gli:

Speaker

YANIS
Varoufakis

Economista. Ex Ministro delle finanze e membro del Parlamento greco. Co-fondatore di DiEM25.

SASKIA
Sassen

Sociologa olandese-americana nota per le sue analisi della globalizzazione e delle migrazioni internazionali. Detiene la cattedra di sociologia “Robert S. Lynd” alla Columbia University; Centennial visiting Professor alla London School of Economics.

SREĆKO
Horvat

Filosofo ed attivista politico. Co-fondatore di DiEM25.

LORENZO
Marsili

Scrittore, attivista politico e co-fondatore di European Alternatives e di Naked Punch.

AGNIESZKA
Dziemianowicz-Bąk

Attivista sociale e politica (Partia Razem).

Katja
Kipping

German politician; chairperson of the Left Party and member of the German Parliament.

RENATA
Ávila

Avvocato guatemalteco specializzata in tecnologia e diritti umani. Global Manager della campagna “L’Internet che vogliamo”, che mira a creare un’agenda dei diritti umani positivi per gli utenti di internet.

GUILLAUME JEAN SEBASTIEN
Long

Ministro degli esteri dell’Ecuador

JULIEN
Bayou

Consigliere regionale de l’Ile-de-France; portavoce di Europe Écologie Les Verts

ARAL
Balkan

Aral Balkan è il fondatore e capo designer di Ind.ie. Il lavoro di Aral protegge le libertà fondamentali, i diritti umani e la democrazia creando tecnologie per i consumatori che non ti spiano.

GERARDO
Pisarello (Video)

Vicesindaco di Barcellona, con delega al lavoro, economia e pianificazione strategica; ex Professore di diritto costituzionale all’università di Barcellona.

NOAM
Chomsky (Video)

Linguista, filosofo, scienziato cognitivo, attivista politico, autore e docente americano. Professore emerito dell’istituto di linguistica al MIT.

KEN
Loach (Video)

Regista cinematografico e televisivo inglese. Vincitore di due Palme d’oro.

CLIVE
Lewis (Video)

Parlamentare laburista del Regno Unito.

Riguardo al:

Volksbühne

Il Volksbühne (“Teatro della gente”) è un teatro di Berlino, Germania. Si trova nel centro di Berlino nel distretto di Mitte in Rosa-Luxemburg-Platz (Piazza Rosa Luxemburg) in quella che era un tempo la capitale della Repubblica Democratica Tedesca.

Il Volksbühne, costruito tra il 1913 ed il 1914, fu progettato da Oskar Kaufmann con elementi scultorei di Franz Metzner. Fu inaugurato il 30 dicembre del 1914 ed ha origine da una organizzazione nota con il nome di “Freie Volksbühne” (“Teatro libero del popolo”) che aveva delineato la visione di un teatro “del popolo” nel 1892.
Lo scopo dell’organizzazione era quello di promuovere la drammaturgia naturalistica del periodo a prezzi accessibili ai semplici lavoratori.

Il motto iniziale scritto sull’edificio era “Die Kunst dem Volke” (“Arte per il popolo”). Durante la seconda guerra mondiale il teatro rimase gravemente danneggiato come gran parte di Berlino. Tra il 1950 ed il 1954 fu ricostruito su progetto dell’architetto Hans Richter.