Elezioni 2019: DiEM25 e Primavera Europea

DiEM25 Italia
ven 01, 2019, Articoli DSC News
Spread the word

Care compagne, cari compagni,
un anno decisivo per il destino dell’Europa è cominciato.
E’ giunta l’ora di rompere finalmente ogni indugio.

Elezioni 2019: DiEM25 e Primavera Europea
Cosa farà DiEM25 alle prossime elezioni europee?

Dalla nascita di DiEM25 nel febbraio del 2017 a Berlino abbiamo ribadito fortemente la necessità di un fronte progressista, ecologista e di europeismo radicale capace di contrastare tanto l’establishment in bancarotta morale e finanziaria quanto i nuovi nazionalismi xenofobi.

Abbiamo portato avanti questa aspirazione costruendo European Spring, la prima lista transnazionale che coinvolge partiti e movimenti a livello europeo di diversa provenienza. Recentemente, ampliando ancora più il nostro orizzonte, abbiamo lanciato insieme a Bernie Sanders i primi passi per una vera Internazionale Progressista capace di costruire un contro-potere internazionale all’avanzata del nuovo neoliberismo autoritario.

Per cementare entrambi i percorsi abbiamo dato vita, insieme a tutti i nostri iscritti e alle realtà aderenti a European Spring, a uno straordinario programma di cambiamento che abbiamo chiamato Green New Deal per l’Europa.

È arrivata l’ora di dare gambe elettorali a questo processo anche in Italia, come da votazione degli iscritti di DiEM25.

Cosa accade di concreto? 

Lanciamo fin da subito la piattaforma on-line di Primavera Europea (www.primavera-europea.it) dove raccogliere pre-adesioni per quanti vogliano darsi da fare per presentare queste idee e proposte a tutti gli elettori italiani nel maggio 2019. Attraverso questa piattaforma potremo continuare a costruire una presenza nei territori, costruire comitati elettorali e preparare il percorso di raccolta firme e campaigning.

La campagna di Primavera Europea parte subito. Qualora – vedi punto sotto – sarà confermata una coalizione più ampia, questa campagna e piattaforma continueranno il lavoro in collaborazione con i nostri alleati.

Ma con chi stiamo? 
DiEM25 nasce per coniugare unità e coerenza. Vogliamo costruire il fronte più ampio possibile, ma farlo a partire dalla piena coerenza con il programma del Green New Deal.

Attualmente il movimento italiano che prende parte a European Spring e che ha elaborato insieme a noi il programma è DemA, il movimento che fa capo al sindaco di Napoli Luigi de Magistris. In questi giorni DemA – insieme ad altre realtà del progressismo, ecologismo e civismo italiano – è impegnato a costruire un’alleanza politica capace di portare avanti le nostre istanze comuni e il programma del Green New Deal, programma che lo stesso De Magistris ha ribadito essere il punto di riferimento del suo progetto in una lettera indirizzata nei giorni scorsi a Yanis Varoufakis e al Council di European Spring.

DiEM25 è dentro questo processo, lavorando perché mantenga l’impostazione per noi imprescindibile di unità e coerenza in piena continuità con il voto dei nostri iscritti che ci chiede di mantenere la centralità del programma del New Deal di European Spring in qualunque alleanza elettorale. Ci faremo garanti di un metodo di “confluenza civica e popolare” che sia allo stesso tempo nazionale e transnazionale: . nella seconda settimana di gennaio un incontro di regia dovrebbe confermare il programma europeo di questa alleanza, i suoi confini e il suo nome.

Negli ultimi mesi – niente diplomazia segreta! – abbiamo altresì intrattenuto rapporti importanti con i Verdi italiani ed europei  e con il movimento Italia in Comune. Da entrambi è arrivato il sostegno al programma del nostro Green New Deal. Avendo dunque una comune base programmatica, non capiamo perché questo percorso e quello iniziato dal nostro alleato DemA non possano convergere in un’unica proposta politica progressista, ecologista e di europeismo radicale capace di portare avanti il programma di Green New Deal. Anche Elly Schlein e Possibile, Sinistra Italiana e Rifondazione Comunista si sono mostrati interessati a questa impostazione non minoritaria. È per una confluenza larga e popolare che continueremo a batterci.

A tal fine estenderemo un invito a tutti i nostri interlocutori italiani a partecipare al prossimo Council di European Spring in programma il 25 gennaio a Berlino.

Nel frattempo, però, noi partiamo.

Partire ora!

La politica è quella scienza inesatta in cui il risultato dipende interamente dall’impegno e dalla credibilità di ciascuno. È per questo che intendiamo iniziare fin da subito. Occorre costruire una forte capacità di mobilitazione e convincimento per dare gambe concrete al percorso elettorale.

Cosa possiamo fare?

Tante cose – ed è solo l’inizio!

1. Partecipare alla costruzione del progetto politico in Italia. Organizzare quindi iniziative sul territorio a più ampio spettro possibile per presentare il programma del New Deal, la straordinaria novità dell’Internazionale Progressista, e il percorso verso le elezioni europee.

2. Costruire un comitato elettorale “Primavera Europea” nella vostra città o comunità locale. Come? Coinvolgi altre 4 persone per costituire il comitato e ricevi il kit per la campagna elettorale, per organizzare assemblee e dibattiti pubblici di presentazione del Green New Deal, ed iniziative e azioni legate a Primavera Europea e all’Internazionale Progressista. I membri dell’Assemblea nazionale – suddivisi nei 5 collegi elettorali europei- saranno i garanti della loro costituzione insieme ai coordinamenti regionali dell’Ala Elettorale di DiEM25. I DSC di DiEM25 potranno naturalmente costituire il comitato tramite un apposito modulo con la conferma di almeno 5 iscritti disponibili a partecipare attivamente alla campagna elettorale. A breve metteremo online la procedura per costituire il comitato. Potete già da ora manifestare il vostro interesse a costituire o far parte di un comitato attraverso una pre-candidatura utilizzando questo modulo. Sarà nostra cura mettere in contatto gli iscritti a DiEM25 di ogni località per costituire rapidamente cento mille comitati in tutta Italia.

3. Soprattutto, tenetevi pronti a un impegno molto intenso durante la campagna elettorale, a partire dalla mappatura dei temi locali da valorizzare nella comunicazione e nella presentazione del nostro programma (cosa significa il nostro piano di investimenti verdi per la comunità in cui abitate? come potrebbe essere declinata la riconversione ecologica o industriale nella vostra città? E così via..

Inviaci già da ora le tue idee e proposte attraverso questo modulo.

4. Proprio a tal fine andate subito su www.primavera-europea.it: fate iscrivere al sito amici, colleghi, familiari e conoscenti potenzialmente interessati  per coinvolgere al meglio il numero maggiore di persone nel percorso, chiedendo loro di indicare le loro competenze tramite questo modulo

https://primavera-europea.it/vuoi-aiutarci/

Pre-candidature per la lista di Primavera Europea
Abbiamo sempre fatto della trasparenza e della contendibilità l’elemento caratterizzante del nostro lavoro. Sarà lo stesso per le candidature per le elezioni europee del maggio 2019.

Le nostre e i nostri candidati verranno selezionati attraverso una votazione online di tutti gli iscritti di Primavera Europea e DiEM25 cui seguirà una validazione in assemblea territoriale.

Qualora confermeremo un lavoro in coalizione con altri movimenti politici, ci batteremo affinché tutti i candidati della lista siano selezionati attraverso una tale procedura aperta, democratica e orizzontale. Sarà comunque e senz’altro così per tutti i candidati di Primavera Europea.

A breve avvieremo la procedura di candidatura online cui seguirà la votazione da parte di tutti gli iscritti di DiEM25 su base transnazionale.

Rimbocchiamoci tutti insieme le maniche… e che sia un anno luminoso e gioioso per la nostra lotta comune per la democratizzazione dell’Europa!

Il Coordinamento Nazionale dell’Ala Elettorale Italiana

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Registratevi qui!