Il movimento

DiEM25 è un movimento pan-Europeo di democratici, unito dalla convinzione che l’Europa Unita sopravvivrà solo se verrà trasformata radicalmente.

Dobbiamo rimpiazzare la struttura attuale, al servizio di ricchi e potenti, con un’unione di tutti i Paesi Europei sotto un parlamento indipendente, che operi secondo una Costituzione che protegga tutti gli Europei come cittadini eguali, e che sia disegnata per assicurar loro benessere e felicità. Per ottenere ciò, dobbiamo essere onesti su chi ci stia ostacolando.

La reazione dei potenti è stata di rafforzare ulteriormente quelle stesse politiche che ci hanno messo in questa situazione. I confini vengono chiusi, la solidarietà si estingue, i Paesi membri abbandonano o diventano espressamente fascisti.

Tutto ciò che le “élites” politiche pensano di fare è nascondere il proprio fallimento con menzogne e trucchetti che li facciano sembrare emotivamente coinvolti, mentre in realtà aumentano soltanto il potere e le ricchezze dei pochi. Ciò si capisce: vedono la propria sopravvivenza a rischio e si ritirano, difendendo se stessi con tutto quello che hanno a disposizione. Non possiamo aspettarci che la soluzione venga dalle “élites” politiche che hanno dato priorità ai propri guadagni anziché al benessere degli Europei.

Dobbiamo ora unirci sotto una visione comune per l’Europa che riconosca gli attuali limiti dell’Unione Europea e che cerchi di costruire nuove forme di solidarietà transnazionale.

I tempi di grande crisi sono anche tempi di maggiore opportunità. Ecco perché ci siamo riuniti per riprenderci l’UE. Abbandonare il progetto europeo e tornare a dividere le nazioni non è un’opzione. Le crisi ambientali, economiche e la crisi sanitaria del COVID-19 hanno provato ciò che sapevamo già: le vere soluzioni per i molti, non per pochi, possono solo sopraggiungere quando si riuniscono le forze al di là dei confini.

Questa è la missione di DiEM25: uno sforzo coordinato, ovunque in Europa, per riunire i cittadini che la pensano in modo simile e creare abbastanza potere da salvare l’UE da se stessa. L’UE dovrà riunirsi o morirà. Dobbiamo agire in fretta, prima che sia troppo tardi: ecco perché siamo il Movimento Democrazia in Europa 2025 (Democracy in Europe Movement 2025 – DiEM25).

Le nostre politiche

DiEM25 ha otto Pilastri su cui costruisce la propria strada verso un’Europa davvero democratica: Trasparenza, Tecnologia, Economia, Ambiente, Rifugiati e Migranti, Cultura, Post-Capitalismo e un Processo Costituzionale Europeo. Queste politiche sono sviluppate attraverso la cooperazione tra i membri del movimento, l’esperienza di intellettuali attratti dal nostro progetto ed il pubblico in generale.

Insieme, costruiamo la nostra visione per l’Europa di domani. Non chiediamo soltanto il cambiamento: lo definiamo e combattiamo per ottenerlo.

Vedi le nostre campagne

Il Collettivo di Coordinamento

Il Collettivo di Coordinamento (CC) è il corpo scelto per dirigere DiEM25 in Europa ed oltre, coordinando la strategia e la politica del movimento e permette ai membri di portare la lotta dentro l’Enstablishment. Ogni anno, metà dei seggi del CC sono aperti a elezioni. L’attuale CC è composto dei seguenti membri:

Il nostro Collettivo di Coordinamento I nostri principi organizzativi Il nostro Consiglio di Approvazione

Il nostro Gruppo Consultivo (Advisory Panel)

Fin dagli albori, le idee e i princìpi di DiEM25 hanno attratto alla sua causa personalità influenti da tutto il mondo. Questi ultimi Arricchiscono il pensiero del movimento, contribuiscono a eventi e campagne e ci aiutano a diffondere il nostro messaggio tramite le loro piattaforme. Loro costituiscono il nostro Gruppo Consultivo.

Vedi il nostro Gruppo Consultivo

I Collettivi Nazionali e le Ali Elettorali

Organizziamo il nostro lavoro attraverso i Collettivi Nazionali (NCs, National Collectives) che si occupano del coordinamento del movimento in ogni Paese, e le Ali Elettorali (Electoral Wings, EWs), che valutano le opportunità elettorali delle nostre politiche e raccomandano al CC le azioni da compiere basandosi sulle proprie analisi. I membri di questi corpi sono eletti su base Pan-Europea, nel senso che non rappresentano una sezione nazionale del movimento ma il complesso dei membri del loro Paese (es. NC in Francia di DiEM25 piuttosto che della Francia). Il nostro appello per un internazionalismo radicale e democratico non è solo uno slogan: è un modo di operare!

Vedi le persone che rendono tutto questo possibile: