Alzare i diritti di tutte in tutto il continente

C’è bisogno anche del tuo aiuto per far cessare la violenza sulle donne e costruire una vera uguaglianza Europea

Chiediamo la fine della Violenza e della Discriminazione sulle donne.

Le Donne continuano a confrontarsi con la violenza sessuale e fisica – in ufficio, in strada e all’interno delle mura domestiche, in Europa e in tutto il mondo. Il diritto alla sicurezza delle donne rimane incerto. Una donna su quattro ha subito violenza fisica o sessuale almeno una volta nella sua vita.

Per questo crediamo in una soluzione europea all’emergenza della violenza sulle donne.

Noi lotteremo per proteggere ed estendere la Convenzione di Istanbul, invitando tutti i restanti Stati europei a ratificare le protezioni contro lo sfruttamento di genere.

 

Ma non basta. Gli svantaggi delle donne sono anche economici, lavorativi, politici e transnazionali.

Come movimento per la democrazia in Europa, ribadiamo che le uguaglianze che non si possono raggiungere se non a livello continentale, come tassello fondamentale di una nuova cittadinanza sociale europea.

DiEM25 è un movimento paneuropeo e progressista che mira a democratizzare l’UE prima che si disintegri. E questo include necessariamente un progetto per innalzare i diritti di tuttǝ in tutta Europa.

 

Come pubblicato nel nostro comunicato sulle persone martiri sull’altare del patriarcato, gli stessi flussi migratori mettono in gioco le regole del patriarcato coloniale e le finte narrative della supremazia maschile.

Per questo servono risoluzioni Europee e ancor di più, continentali.

Per questo, ci siamo dotatə di una Taskforce Europea e multilingue “Feminism Diversity Disabilites”, che si occupa delle istanze della intersezionalità a livello pan-Europeo e transnazionale.

Continuiamo a chiedere a tutti gli stati membri della Comunità Europee l’innalzamento dei diritti, portandolo in tutti gli stati al livello più alto dei migliori standard europei.

Ad esempio, già solo per raggiungere una uguaglianza civile di Pari Retribuzione, serve un  livello Standard di Parità Salariale pan-Europeo (EPS).

Queste protezioni devono valere anche per le donne migranti, le quali sono intrinsecamente e di fatto, ad alto rischio di sfruttamento, sopraffazione e in generale, di violenza.

È urgente implementare le protezioni speciali per le donne migranti e le donne rifugiate che sono ad alto rischio. Va identificato lo sfruttamento di genere e va considerato automaticamente come criterio per l’acquisizione dello stato di rifugiata.

Tutte le strutture sponsorizzate dall’UE per i richiedenti asilo devono fornire alle donne spazi a loro riservati e garantire la protezione da molestie e aggressioni sessuali.

 

Da anni in DiEM25 chiediamo, come abbiamo ribadito anche nella nostra proposta Europea del 2018:

  • soluzioni europee all’emergenza della violenza domestica,
  • protezioni speciali per le donne migranti e le donne rifugiate che sono ad alto rischio,
  • parità di genere Europea in politica,
  • Convenzione Europea sui Diritti alla Riproduzione,
  • Standard di Parità Salariale pan-Europeo (EPS),
  • piena implementazione continentale della nostra proposta Europea per l’uguaglianza Donne.

 

Da quando, anni fa, abbiamo scritto gli 11 punti del New Deal per le Donne (pagina 13 della nostra proposta), la situazione di emergenza non è cambiata, ma è peggiorata.

Purtroppo, il bisogno di sapere e difendere non finisce: questa settimana inizieremo su DIEM-TV una serie a tema “Arcobaleno” intitolata “Friendly Field”, con la collaborazione di persone della Taskforce “Feminism Diversity Disabilities”, a cui sono invitate tutte le associazioni che su queste tematiche conducono giornalmente le proprie battaglie sul campo.

 

Ancora oggi, nel 2020, chiediamo che le donne abbiamo pieni diritti sul loro corpo.

Ma solo un’uguale ripartizione del potere può salvaguardare davvero i diritti delle donne.

E questa uguaglianza, se oggi non può essere planetaria, deve almeno essere continentale.

 

Ivan Alberto Larosi 

— Collettivo Nazionale DiEM25 Italia e NC Spagna,
Autore e Docente di Comunicazione.
Twitter: @AlbertoPhStill

 


DiEM25 è un movimento politico paneuropeo con oltre 120.000 iscritti. Fin dalla sua nascita nel 2016, DiEM25 ha condotto una campagna per i diritti delle donne. MeRA25, il partito politico di DiEM25 in Grecia, è entrato in Parlamento alle elezioni legislative del 2019. Per maggiori informazioni sul lavoro e le campagne di DiEM25, è possibile visitare il sito.

DiEM25 è finanziata solamente da piccole donazioni individuali di persone come te.

Se i diritti delle donne in tuto il continente, per te sono importanti, per favore, fai una donazione oggi!

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Registratevi qui!