DiEM25 condenna l’ attaco di questa mattina a Bruxelles

“L’Europa deve diventare piu’ unita che mai.”

Roma, Italia, 22 Marzo 2016 – Diem25, il Movimento per la Democrazia in Europa condanna fortemente l’attacco terrorista che si e’ svolto questa mattina a Bruxelles e trasmette le sue piu profonde condoglianze e la solidarita’ ai feriti e ai familiari di coloro che sono stati colpiti cosi’ duramente e anche ai cittadini e alle autorita’ del Belgio.
L’europa deve colpire con forza il terrorismo.
Tutte le azioni devono essere intraprese per consegnare i colpevoli alla giustizia.
Ma, allo stesso tempo, dobbiamo evitare reazioni inappropriate che in futuro possano creare nuove forme di violenza e di terrorismo.
In questo momento buio della storia, l’Europa deve diventare piu’ unita che mai.  L’unita’ deve essere la nostra missione. I nuovi confini e le nuove forme di islamofobia non hanno contribuito a farci sentire piu’ sicuri dopo i fatti di Parigi. Le azioni unilaterali attivate per la crisi dei migranti hanno ridotto la nostra capacita’ di agire all’unisono, con la sicurezza e l’umanita’ che sono le armi piu’ potenti dell’Europa.
Oggi e’ tempo di piangere i nostri morti, prendersi cura dei feriti e trovare i colpevoli.
Domani sara’ il momento per ripensare la nostra unione e la nostra democrazia europea. La nostra risposta collettiva agli impegni comuni. La nostra battaglia comune contro tutte le forme di bigotteria, misantropia e paura.

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Registratevi qui!

L’Italia e la libertà di espressione

In questi giorni si è tenuto il processo contro Julian Assange, antieroe hobbesiano che ha sacrificato il suo corpo e la sua esistenza per ...

Leggi di più

Nature Restoration Law: WindEurope contro la destra europea e i suoi tentativi di affossarla

L’associazione europea dell’industria eolica esprime una ferma “condanna di questa mossa dell’ultimo minuto” “L’energia eolica e il ripristino ...

Leggi di più

Stop ai subappalti pirata!

Venerdì 16 febbraio, presso l’Esselunga sito in via Giovan Filippo Mariti a Firenze, si è verificato il crollo di un solaio. Questo ha ...

Leggi di più

L’uccisione dell’ambiente di Gaza

Su una pittoresca spiaggia nel centro di Gaza , un miglio a nord del campo profughi di Al-Shati , ormai raso al suolo, lunghi tubi neri ...

Leggi di più