La sinistra giusta per l’Europa

ATENE – Il referendum del Regno Unito sull’uscita o meno dall’Unione europea ha creato degli strani riavvicinamenti e degli scontri ancora più peculiari. In seguito ai conflitti interni dei Tories, lo scisma dei conservatori ha attirato molta attenzione, ma un divario simile (per fortuna più civile) si è verificato anche dalla mia parte, ovvero la sinistra.
Dopo aver condotto la mia campagna contro l’uscita dall’UE per diversi mesi in Inghilterra, Galles, Irlanda del Nord e Scozia, è stato inevitabile aver attirato critiche da parte dei sostenitori di sinistra della “Brexit” , o “Lexit” come è poi stata ribattezzata.
[Leggete l’articolo entero qui su Project Syndicate]

Do you want to be informed of DiEM25's actions? Sign up here

Chiediamo le dimissioni del capo degli affari esteri dell’UE Josep Borrell per le sue osservazioni razziste sui paesi non europei

Le sue osservazioni  rivelano la mentalità spaventosamente razzista e coloniale che permea anche i più alti livelli della dirigenza politica europea. 

Read more

DiEM25 si riunisce a Bologna per preparare il cambiamento radicale di cui ha bisogno l’Italia

DiEM25 is hosting an event in Bologna, Italy on October 15, to hold a space for activists and sympathisers of our cause

Read more

Presentazione di MERA25 in Italia: un nuovo partito politico radicale di sinistra

Se le recenti elezioni in Italia possono aver smorzato gli animi della sinistra, non è più il caso di disperarsi. DiEM25 annuncia ...

Read more

L’ennesima ultima spiaggia

Il prossimo week end L’Italia andrà al voto per il rinnovo del parlamento, in quelle che abbiamo già descritto come le elezioni politiche più ...

Read more