Il denaro sporco che si nasconde dietro l’accuratamente curata immagine pubblica dell’UE

La vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili è stata arrestata con l’accusa di corruzione, così come Francesco Giorgi (suo compagno e assistente del parlamentare europeo Andrea Cozzolino), l’ex parlamentare europeo italiano Antonio Panzeri, tutti espressione di partiti del centrosinistra. Insieme a loro anche Niccolò Figà-Talamanca, segretario generale della ong No Peace Without Justice, legata storicamente ai Radicali.

Valigie piene di contanti del Qatar, per un totale di 600.000 euro: questi arresti sono solo la punta dell’iceberg della corruzione istituzionalizzata ai più alti livelli dell’UE e mette in luce la proprietà dei politici di Bruxelles da parte delle lobby.

Il loro partiti in Grecia e in Italia, il PASOK – meglio conosciuto per aver aiutato l’UE e il FMI a mandare in bancarotta un’intera nazione – e il Partito Democratico si sono affrettato (ma senza troppa voce) a prendere le distanze dai propri ex europarlamentari, così come il gruppo dei socialdemocratici del Parlamento europeo di cui fanno parte.

Questa mossa cinica non può nascondere i fatti: mentre politici come Kaili e Panzeri fanno proclami di “europeismo” per mascherare l’agenda più antieuropea, quella dell’austerità per i molti e del socialismo per i ricchi, nelle loro tasche affluiscono molti soldi, persino dal regime del Qatar, che è all'”avanguardia dei diritti dei lavoratori”, come ha detto la stessa deputata.

Questa Unione Europea, piena di corruzione e di leadership traballanti, non può essere riformata – può essere trasformata solo affrontandola. Rifiutiamo questa UE e le élite politiche corrotte in Grecia, in Italia e altrove che le danno legittimità, al punto che Kaili non si è preoccupata di nascondere sacchi di denaro sporco in casa sua.

DiEM25 e i nostri partiti MERA25 – in Grecia, in Italia e ovunque in Europa – continueranno a dare voce a tutti coloro che vogliono vedere finalmente un vero cambiamento.

 

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Sign up here

Il denaro sporco che si nasconde dietro l’accuratamente curata immagine pubblica dell’UE

La vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili è stata arrestata con l’accusa di corruzione, così come Francesco Giorgi (suo compagno ...

Read more

It’s time to open the black boxes

Fondato sul principio “pensare globalmente – agire localmente”, IT’S TIME TO OPEN THE BLACK BOXES! è un progetto d’arte partecipata in corso, ...

Read more

DiEM25 lancia il suo partito politico in Italia: MERA25

MERA25 Italia è il terzo partito politico nazionale del nostro movimento

Read more

DiEM25 ha un piano per la pace in Ucraina

I membri approvano la nostra proposta in cinque punti che mira a una risoluzione pacifica della guerra

Read more