Dichiarazione sulla decisione del governo britannico di approvare l’estradizione di Julian Assange negli USA

Non ci sono parole per esprimere l’importanza del precedente creato oggi dalla Ministra degli Interni britannica Priti Patel con l’approvazione dell’estradizione di Julian Assange negli Stati Uniti. Si tratta di una violazione dei diritti umani di Julian e di un attacco alla libertà di stampa, alla libertà di espressione e, in ultima analisi, alla democrazia stessa.

Dopo un triennio spregiudicato di prigionia nel carcere londinese di Belmarsh, durante i quali le sue condizioni di salute si sono notevolmente deteriorate, Julian rischia ora fino a 175 anni dietro le sbarre negli Stati Uniti: un esempio per tutti coloro che potrebbero avere l’audacia di rivelare i crimini del governo americano, come ha fatto lui con coraggio.

Siamo indignati, ma non sconfitti. Anche se l’Alta Corte del Regno Unito confermerà la decisione di Patel, DiEM25, l’Internazionale Progressista e tutti coloro che si battono per la giustizia e la democrazia porteranno la lotta per salvare la vita di Assange sul suolo americano. Faremo appello ad attivisti, giornalisti, politici con una coscienza e gruppi della società civile affinché facciano pressione sul governo e sul sistema giudiziario degli Stati Uniti.

La nostra richiesta rimane la stessa di sempre: Liberate Julian Assange.

Do you want to be informed of DiEM25's actions? Sign up here

Il denaro sporco che si nasconde dietro l’accuratamente curata immagine pubblica dell’UE

La vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili è stata arrestata con l’accusa di corruzione, così come Francesco Giorgi (suo compagno ...

Read more

It’s time to open the black boxes

Fondato sul principio “pensare globalmente – agire localmente”, IT’S TIME TO OPEN THE BLACK BOXES! è un progetto d’arte partecipata in corso, ...

Read more

DiEM25 lancia il suo partito politico in Italia: MERA25

MERA25 Italia è il terzo partito politico nazionale del nostro movimento

Read more

DiEM25 ha un piano per la pace in Ucraina

I membri approvano la nostra proposta in cinque punti che mira a una risoluzione pacifica della guerra

Read more