Ci opponiamo al commercio con gli insediamenti – firma la petizione ora

Invitiamo pertanto il nostro pubblico e i nostri membri a firmare l’Iniziativa dei cittadini europei per inviare un messaggio contro il commercio con gli insediamenti

Mentre l’UE afferma di opporsi all’annessione, e considera gli insediamenti illegali nei territori occupati un ostacolo alla pace e alla stabilità internazionale, quello che effettivamente pratica su questo problema è molto diverso.  

Il commercio è ancora consentito tra il mercato europeo comune (MEC) e tali insediamenti, rendendo la loro esistenza non solo sostenibile, ma anche economicamente redditizia per gli occupanti.

Poiché la guerra va avanti in Ucraina, e altri conflitti tragicamente meno popolari si accaniscono in Palestina, Yemen, Mali, e in tutto nel mondo, è indispensabile che il nostro movimento non sostenga l’eredità di ipocrisia dell’Europa.

Sosteniamo la creazione di una legge che si applicherà alle relazioni dell’UE con i territori occupati ovunque, inviando un messaggio potente in tutto il mondo che l’UE non ricompenserà più l’aggressione territoriale con il commercio e i profitti.

La campagna stop al commercio con gli insediamenti  è stata avviata proprio con questo obiettivo in mente e ti invitiamo a seguire questo link per firmare l’iniziativa dei Cittadini Europei (ICE).

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Registratevi qui!

Dichiarazione sulla decisione del governo britannico di approvare l’estradizione di Julian Assange negli USA

Si tratta di una violazione dei diritti umani di Julian e di un attacco alla libertà di stampa, alla libertà di espressione e, in ultima ...

Leggi di più

Ci opponiamo al commercio con gli insediamenti – firma la petizione ora

Invitiamo pertanto il nostro pubblico e i nostri membri a firmare l'Iniziativa dei cittadini europei per inviare un messaggio contro il ...

Leggi di più

Yanis Varoufakis, Jeremy Corbyn e Ece Temelkuran presentano la Dichiarazione di Atene

La guerra in Ucraina chiede sostegno alle vittime della guerra e un Nuovo Movimento dei Non Allineati

Leggi di più

Lancio del manifesto: È una nuova alba, è un nuovo DiEM25

Il nostro movimento ha iniziato un nuovo corso più radicale, più conflittuale e più efficace

Leggi di più