Stop alla guerra in Ucraina

Stop all’invasione di Putin. Stop all’escalation della NATO. Pace attraverso una diplomazia popolare!

Il 24 febbraio sarà ricordato come un giorno buio per l’Europa. I giochi geopolitici tra Putin e la NATO hanno generato la guerra in Ucraina. I popoli europei sono i grandi perdenti e l’UE si è dimostrata ancora una volta impotente e irrilevante.

La priorità assoluta di oggi deve essere quella di fermare la guerra, di riportare le truppe russe alla base e di iniziare un vero processo di pace. La cessazione immediata delle ostilità e una pace permanente devono essere l’obiettivo. Purtroppo, i governanti di Mosca, Washington e dell’UE, che hanno causato le tensioni o non hanno fatto nulla per fermare la loro escalation, sono incapaci di avviare un processo di pace praticabile.

DiEM25 invita i progressisti in Europa, Russia, Stati Uniti e in tutto il mondo a dare impulso a un nuovo movimento pacifista a livello internazionale con l’unico obiettivo di disarmare il complesso militare-industriale globale e lavorare attraverso una diplomazia popolare – che abbia a cuore gli interessi dell’umanità – verso la solidarietà internazionale, la cooperazione e la pace.

Le guerre sacrificano la gente comune a beneficio di chi è al potere e dei profitti dell’1%. Per fermarle e prevenirle, abbiamo bisogno di una vera democrazia.

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Registratevi qui!