Stop alla guerra in Ucraina

Stop all’invasione di Putin. Stop all’escalation della NATO. Pace attraverso una diplomazia popolare!

Il 24 febbraio sarà ricordato come un giorno buio per l’Europa. I giochi geopolitici tra Putin e la NATO hanno generato la guerra in Ucraina. I popoli europei sono i grandi perdenti e l’UE si è dimostrata ancora una volta impotente e irrilevante.

La priorità assoluta di oggi deve essere quella di fermare la guerra, di riportare le truppe russe alla base e di iniziare un vero processo di pace. La cessazione immediata delle ostilità e una pace permanente devono essere l’obiettivo. Purtroppo, i governanti di Mosca, Washington e dell’UE, che hanno causato le tensioni o non hanno fatto nulla per fermare la loro escalation, sono incapaci di avviare un processo di pace praticabile.

DiEM25 invita i progressisti in Europa, Russia, Stati Uniti e in tutto il mondo a dare impulso a un nuovo movimento pacifista a livello internazionale con l’unico obiettivo di disarmare il complesso militare-industriale globale e lavorare attraverso una diplomazia popolare – che abbia a cuore gli interessi dell’umanità – verso la solidarietà internazionale, la cooperazione e la pace.

Le guerre sacrificano la gente comune a beneficio di chi è al potere e dei profitti dell’1%. Per fermarle e prevenirle, abbiamo bisogno di una vera democrazia.

Volete essere informati delle azioni di DiEM25? Registratevi qui!

Dichiarazione sulla decisione del governo britannico di approvare l’estradizione di Julian Assange negli USA

Si tratta di una violazione dei diritti umani di Julian e di un attacco alla libertà di stampa, alla libertà di espressione e, in ultima ...

Leggi di più

Ci opponiamo al commercio con gli insediamenti – firma la petizione ora

Invitiamo pertanto il nostro pubblico e i nostri membri a firmare l'Iniziativa dei cittadini europei per inviare un messaggio contro il ...

Leggi di più

Yanis Varoufakis, Jeremy Corbyn e Ece Temelkuran presentano la Dichiarazione di Atene

La guerra in Ucraina chiede sostegno alle vittime della guerra e un Nuovo Movimento dei Non Allineati

Leggi di più

Lancio del manifesto: È una nuova alba, è un nuovo DiEM25

Il nostro movimento ha iniziato un nuovo corso più radicale, più conflittuale e più efficace

Leggi di più